FAQ: Domande Generali

1. Cosa si intende con “succhi pressati a freddo”?

2. I vostri prezzi sono un po' cari. Come mai?

3. Cosa significa che i vostri succhi sono crudi, non pastorizzati ?

4. Cosa significa "alcalinizzante" e cos'è l'acqua "alcalina"?

5. Cosa vuol dire "antiossidante"?

6. Si dice che i succhi di frutta non facciano bene perché contengono troppo zucchero. È vero?

7. Posso sostituire i pasti con i vostri succhi?

 


1. Cosa si intende con “succhi pressati a freddo”?

I succhi pressati a freddo, chiamati anche cold pressed juice, si ottengono con una tecnica avanzata sperimentata da decenni. La pressatura a freddo estrae delicatamente il liquido dai vegetali, mantenendo intatte tutte le preziose sostanze nutritive racchiuse nella frutta e nella verdura. Questo metodo si differenzia completamente dalle tradizionali centrifughe, che comportando un aumento di temperatura e un processo di ossidazione, disperdono le proprietà degli ingredienti e ne alterano la composizione chimica. Due le fasi della pressatura a freddo: prima si riducono in polpa frutta e verdura e poi si passano in una pressa idraulica, ottenendo succhi gustosi, ricchi di tutti i preziosi principi attivi contenuti nei vegetali. top ↑


2. I vostri succhi sono piuttosto costosi. Come mai?

In realtà, i nostri succhi valgono quello che costano per diversi motivi. Ogni bottiglia contiene oltre il doppio di materie prime rispetto al suo peso: la bottiglia da 500 ml, ad esempio, viene preparata con più di 1 kg di frutta e ortaggi. In più, per tutti i nostri prodotti, dai succhi, alle zuppe ai frullati, agli integratori e alle tisane, utilizziamo solo ingredienti bio. Coltiviamo noi stessi oltre il 60% delle materie prime nei nostri campi vicino a Abbiategrasso, con un controllo diretto della qualità. Selezioniamo il resto delle materie prime in piccole coltivazioni biologiche, che richiedono un prezzo equo. A determinare il valore di tutti i nostri prodotti è anche lo studio attento delle composizioni nutrizionali da parte della nostra naturopata Simona Sironi, che è sempre a tua disposizione per una consulenza personalizzata. top ↑


3. Che durata hanno i vostri succhi e in generale i vostri prodotti? Bisogna conservarli in frigorifero?

Tutti i nostri succhi pressati a freddo, zuppe e frullati hanno una durata a scaffale da 30 a 40 giorni, quando conservati in frigo, ma non contengono assolutamente additivi o conservanti. Abbiamo scelto infatti il trattamento HPP (pastorizzazione ad alta pressione). Questa tecnologia molto avanzata garantisce la lunga durata del prodotto e al tempo stesso ne preserva intatti il gusto, il profumo, la freschezza e le proprietà nutritive naturali. Il trattamento HPP permette anche di offrirti prodotti assolutamente sicuri dal punto di vista alimentare.top ↑


4. Cosa significa "alcalinizzante" e cos'è l'acqua "alcalina"?

Molti degli alimenti che consumiamo causano un innalzamento dell'acidità nel nostro organismo. Fra questi, i cibi di origine animale come carne, uova e latticini, gli alimenti trattati come la farina e lo zucchero raffinati, le bibite e il caffè. L'eccessiva acidità riduce la capacità dell'organismo di assorbire minerali e altre sostanze nutritive, limita la capacità di riparare le cellule danneggiate e ci rende maggiormente soggetti ad affaticamento e malattie. Introdurre nella dieta acqua alcalina e frutta e verdura sia interi e sia pressati a freddo contribuisce e neutralizzare l'acidità e a mantenere il livello di pH ottimale. top ↑


5. Cosa vuol dire "antiossidante"?

Nel nostro organismo si verifica quotidianamente un processo chimico naturale chiamato ossidazione. Questo processo può essere paragonato alla reazione chimica che causa la ruggine di un metallo o che scurisce la superficie di una mela tagliata. Lo stress, il consumo eccessivo di bevande alcoliche e il fumo possono accelerare l'ossidazione. L'alterazione e l'intensificazione del processo naturale di ossidazione può favorire lo sviluppo di molecole instabili e potenzialmente distruttive chiamate radicali liberi. La formazione di queste molecole viene innescata dall'ossigeno e se non viene controllata e supera le difese naturali dell'organismo può danneggiare le cellule. I danni alle cellule causati dai radicali liberi sono ritenuti i potenziali fattori alla base di diverse patologie come cancro, cardiopatie, Alzheimer, artrite, cataratta, diabete, nefropatie e cecità senile. Per fortuna, il nostro organismo dispone di difese naturali contro i radicali liberi: gli antiossidanti. Queste molecole sono in grado di interagire in sicurezza con i radicali liberi bloccandone l'azione distruttiva, prima che le cellule vengano danneggiate irreversibilmente. Gli antiossidanti sono disponibili in varie forme, sia come sistemi enzimatici naturali dell'organismo che come vitamine (C e E), minerali (selenio e manganese) e composti di origine vegetale (beta-carotene e licopene). Molti alimenti vegetali sono ottime fonti di antiossidanti: perciò il modo migliore per rifornire l'organismo di vari tipi di molecole necessarie per combattere i radicali liberi consiste nell'arricchire la propria dieta di frutta e verdura. top ↑


6. Si dice che i succhi di frutta non facciano bene perché contengono troppo zucchero. È vero?

Dipende da come vengono preparati. I succhi trattati industrialmente contengono molto zucchero (quasi interamente!) e hanno perso irreparabilmente la gran parte delle sostanze nutritive della frutta. I nostri succhi sono ottenuti pressando a freddo frutta e verdura fresca biologica e preservandone così tutti i nutrienti, come vitamine, enzimi, oligoelementi e zuccheri naturali. L'innovativo trattamento HPP garantisce lunga durata e freschezza senza bisogno di aggiungere zuccheri raffinati, additivi e conservanti. Il risultato sono succhi salutari e ad alto valore nutritivo. top ↑

7. Posso sostituire i pasti con i vostri succhi?

I succhi, come anche le zuppe e i frullati, sono alla base dei nostri programmi detox, ma puoi usarli a piacere quando preferisci e inserirli nella tua alimentazione di tutti i giorni. Un succo da 500 ml può sostituire un pasto, quando hai voglia di leggerezza e allo stesso tempo di energia. Anche le zuppe sono ottime, tiepide o calde, come piatto principale, magari accompagnate da un secondo a base di verdure, come un'insalata. Un succo da 250ml o un frullato nel formato che preferisci, da 500 o 250ml è fantastico a colazione, come spuntino, da portare in palestra, come rompidigiuno o a merenda. top ↑



FAQ: Programmi Detox

1. Perché depurarsi?

2. Il programma detox è adatto a tutti?

3. Sono possibili vari modi per depurarsi?

4. Quanto costa il programma detox?

5. Con che frequenza dovrei depurarmi?

6. Seguire un programma detox aiuta a dimagrire?

7. Come bisogna prepararsi per un programma detox?

8. Seguire un programma detox è faticoso?

9. Posso continuare a lavorare durante il programma detox?

10. Posso bere acqua durante il programma detox?

11. Posso consumare bevande alcoliche, caffè o tè caffeinato durante il programma detox?

12. Posso fumare durante il programma detox?

13. Le tisane alle erbe sono ammesse?

14. Posso svolgere attività fisica durante il programma detox?

15. È pericoloso depurarsi in inverno?

16. In che modo bisogna concludere il programma detox?

17. A chi posso rivolgere eventuali domande durante il programma detox?


1. Perché depurarsi?

Seguire un programma detox è un modo naturale per concedersi una pausa, alleggerire l'organismo e la digestione e per acquisire una nuova consapevolezza alimentare. Spesso abbiamo abitudini di alimentazione scorrette di cui non ci rendiamo neanche più conto, insieme a una vita un po' troppo stressante. A lungo andare accumuliamo tossine e concedersi per 1 o più giorni (al massimo 5) una dieta a base di succhi pressati a freddo aiuta a liberasi dalle scorie e a resettare le energie. Una volta finito il programma, l'organismo avrà memorizzato la grande abbondanza di nutrimenti salutari e naturali e tenderà a richiedere cibi sani: evitare junk food e abitudini sbagliate sarà più facile, con un nuova sensazione di vitalità e di benessere. top ↑


2. Il programma detox è adatto a tutti?

È importante precisare che non siamo medici e non forniamo consulenza medica di alcun tipo né offriamo programmi di depurazione assistita da medici. A chi è affetto da una patologia o sta assumendo farmaci, consigliamo vivamente di consultare il proprio medico di fiducia prima di procedere a una depurazione. Suggeriamo di non seguire il programma detox durante la gravidanza, l'allattamento o a chi ha meno di 18 anni di età. In ogni caso è fondamentale ascoltare il tuo corpo e fare ciò che senti più adatto a te.top ↑


3. Sono possibili vari modi per depurarsi?

Certamente. Ti proponiamo un'ampia scelta di programmi detox, tutti studiati secondo i principi della nutrizione olistica, fra i quali puoi scegliere il più adatto alle tue necessità. Insieme alla nostra naturopata Simona Sironi, puoi anche modificarli e personalizzarli. Puoi scegliere anche la durata, da 1 giorno fino a un massimo di 5 giorni. top ↑


4. Quanto costa il programma detox?

Dipende dal programma che scegli e, naturalmente, dalla durata. Nella sezione del sito dedicata ai menù detox trovi tutti i costi. top ↑


5. Con che frequenza dovrei depurarmi?

Anche in questo caso, la risposta dipende dalle tue esigenze personali. Puoi seguire il programma una volta al mese, o magari un giorno alla settimana o, ancora, nei cambi di stagione. Puoi sperimentare le diverse possibilità e trovare quella più efficace per te. top ↑


6. Seguire un programma detox aiuta a dimagrire?

Durante il programma potresti perdere qualche chilo, ma i nostri programmi detox non hanno come priorità il dimagrimento. Li abbiamo studiati in un'ottica di benessere generale e a lungo termine. Per aiutarti a eliminare le tossine e a modificare in meglio l'alimentazione, resettando l'organismo e le energie. top ↑


7. Come bisogna prepararsi per un programma detox?

Ti consigliamo di sfruttare i giorni precedenti al programma detox per preparare l'organismo ad affrontare il cambiamento, eliminando gradualmente il consumo di cibi trattati, farina e zucchero raffinati, alcol, lieviti, caffè, latticini e carne. Nella fase iniziale del programma, infatti, le tossine vanno in circolo. Un'adeguata preparazione due o tre giorni prima, iniziando già a pulire l'organismo, ti permette di affrontare meglio il percorso detox e a renderlo più ancora più efficace.top ↑


8. Seguire un programma detox è faticoso?

La prospettiva di alimentarsi per uno o più giorni senza cibi solidi comporta un notevole cambiamento nelle abitudini alimentari, ma non ti preoccupare. Seguire i nostri programmi risulterà molto più facile e più piacevole di quanto tu possa pensare. Abbiamo studiato ogni menù in modo da unire il gusto gradevole alla praticità dei formati e all'abbondanza di sostanze nutritive sane e naturali. In più, in alternativa ai menù composti unicamente da succhi, puoi scegliere quelli che associano ai succhi le zuppe e i frullati, che grazie al contenuto di fibre hanno una consistenza più solida.

Se durante il percorso di depurazione ti viene fame, puoi provare a bere più acqua, sorseggiare una tisana alle erbe, aggiungere uno o due succhi al programma o introdurre della verdura fresca o un brodo vegetale leggero. Sono semplici raccomandazioni: tieni presente che non si tratta di un regime alimentare rigido. La cosa migliore è ascoltare i segnali del tuo corpo e fare ciò che senti più giusto per te.

Durante il programma detox l'organismo si libera dalle scorie e dalle tossine e questo, all'inizio, può tradursi in sensazioni di leggera nausea, piccoli dolori muscolari e/o mal di testa. Un ottimo accorgimento per ridurre al minimo questi disagi è di prepararti qualche giorno prima, alleggerendo l'alimentazione e iniziando già a pulire l'organismo: nella FAQ n. 7 trovi indicazioni più approfondite. Il mal di testa può anche essere dovuto al fatto che ti manca la masticazione: sgranocchiare un frutto, un sedano o una carota ti farà sentire subito meglio. Durante il percorso detox può anche aiutarti molto visualizzare le tossine che abbandonano il tuo organismo. I vantaggi alla fine del percorso saranno un profondo benessere e una sensazione di rinnovata energia. top ↑


9. Posso continuare a lavorare durante il programma detox?

Sì, certamente, con qualche accorgimento. Prima di tutto è bene prepararsi qualche giorno prima, in vista del trattamento, come indicato nella FAQ specifica (n. 7). Ti consigliamo anche di pianificare il tuo percorso detox in un momento in cui potrai dedicarti ad ascoltare il tuo corpo e ad assecondarne i bisogni. Meglio quindi evitare i periodi troppo fitti di impegni o stressanti. Una buona regola, comunque, è curare la qualità del sonno: andare a letto presto e dormire almeno 8 ore aiuta il fisico, che durante il programma detox sta lavorando per eliminare le tossine e ha bisogno di riposare. top ↑


10. Posso bere acqua durante il programma detox?

Assolutamente sì. Una buona idratazione durante il trattamento detox è essenziale, perché aiuta a eliminare le tossine. Ti consigliamo di bere acqua prima di bere i diversi succhi. Per sfruttare al massimo i benefici di ogni succo, dopo che lo hai bevuto aspetta almeno quaranta minuti prima di bere altra acqua. top ↑


11. Posso consumare bevande alcoliche, caffè o tè caffeinato durante il programma detox?

No, perché interferirebbero con la depurazione e l'eliminazione delle tossine. top ↑


12. Posso fumare durante il programma detox?

Anche il fumo va evitato, se vuoi trarre il massimo beneficio dal programma di depurazione. top ↑


13. Le tisane alle erbe sono ammesse?

Sì, è un'ottimo accorgimento, soprattutto nei mesi più freddi. Durante il programma detox si può verificare un calo della temperatura corporea e bere una tisana calda (l'importante è che non contenga caffeina), ti restituirà calore e avrà un effetto confortevole e corroborante.top ↑


14. Posso svolgere attività fisica durante il programma detox?

Sì, è importante fare del moto durante il programma, ma con moderazione. Probabilmente durante il percorso sentirai una ricarica di energia, ma attenzione a non strafare. Piuttosto che esercizi aerobici, meglio camminate veloci e nuotate. Il movimento attiva il metabolismo e migliora l'eliminazione delle tossine. Ottimo, a questo scopo, anche lo yoga e la respirazione profonda.top ↑


15. Depurarsi in inverno può essere rischioso?

Non esiste una risposta uguale per tutti a questa domanda. Dipende da fattori quali l'età, le condizioni attuali di salute e da quanto tempo prevedi di trascorrere all'aria aperta durante il programma detox. In ogni caso puoi optare per i nostri programmi ideati proprio per le stagioni più fredde, come il menù Juice & Soup Detox, che unisce succhi e zuppe, dalla consistenza più corposa e ottime da consumare calde. Durante l'inverno e l'autunno è preferibile bere i succhi a temperatura ambiente. Puoi anche introdurre tisane di erbe decaffeinate e quando esci ricordati di indossare abiti caldi. top ↑


16. Una volta finito il programma detox cosa posso mangiare?

Ti consigliamo di ritornare all'alimentazione di tutti i giorni in modo graduale. I primi pasti è meglio che siano leggeri e digeribili. Ricordati di mangiare lentamente e masticando a lungo e di bere molta acqua. Puoi anche continuare a consumare da uno a tre succhi al giorno. In ogni caso mangia preferibilmente cibi integrali e introduci nell’alimentazione quotidiana almeno 5 porzioni di frutta e verdura. Naturalmente, soprattutto in questi primi giorni, sono da evitare cibi trattati, farina e zucchero raffinati, carne, salumi e latticini. Ma ti accorgerai che sarà il tuo stesso organismo, abituato durante il percorso detox a una grande abbondanza di nutrienti sani e naturali, che non avrà più bisogno di cibi spazzatura. Approfitta del programma di depurazione per cambiare le tue abitudini alimentari! top ↑


17. A chi posso rivolgere eventuali domande durante il programma detox?

La nostra naturopata e nutrizionista Simona Sironi è sempre a tua disposizione, non esitare a contattarla!  top ↑


*AVVISO: Depuravita NON è autorizzata a prestare servizi sanitari; NON siamo medici; NON forniamo assistenza medica; NON offriamo alcun parere medico. Se desiderate ricevere una consulenza medica, rivolgetevi al vostro medico; nessuna delle informazioni riportate nel presente sito deve essere interpretata come parere medico. ESCLUSIONE DI RESPONSABILITÀ: prima di seguire un nuovo regime alimentare, è consigliabile richiedere il parere di un medico. Depuravita NON è un centro medico e né Depuravita né i suoi dipendenti e/o i membri del personale possono fornire consulenza medica o formulare diagnosi. Tutte le informazioni raccolte da Depuravita NON devono essere interpretate come sostitutive del parere medico o della consulenza, valutazione o terapia prescritta da un medico. top ↑