13 Dec 2020

Marzia Nicolini

Si sente parlare spesso di adattogeni, ma la verità è che permane molta confusione su queste specie botaniche amiche delle nostre funzioni psico-fisiche. Ecco le informazioni chiave da conoscere.

Usati da secoli nell'antica medicina cinese e nella terapia ayurvedica

Adattogene sono quelle specie botaniche che, dopo attenti studi e test, vengono commercializzate come rimedi di sostegno contro i numerosi fattori di stress. La storia della maggior parte di queste erbe e radici è molto affascinante e antica, dato che da secoli e secoli vengono utilizzate nelle tradizioni curative cinesi e ayurvediche. In tempi più recenti, anche e soprattutto grazie al boom del settore wellness e delle cure naturali, le piante adattogene stanno vivendo una fase di rivalutazione. Alcune di queste specie, come ad esempio il basilico sacro, possono essere consumate tranquillamente per insaporire i piatti, mentre altre vengono utilizzate sotto forma di integratori o infusi.

Gli adattogeni ci riportano in equilibrio quando lo stress è forte

La definizione forse più limpida di quel che è il compito principale degli adattogeni l'ha data Brenda Powell, co-direttrice medica del Center for Integrative and Lifestyle Medicine presso il Cleveland Clinic Wellness Institute, in un'intervista al magazine "Time". "Nel complesso, gli adattogeni aiutano il nostro corpo a gestire lo stress. Il loro primo scopo è quello di mantenerci centrati, in equilibrio". Niente male, come obiettivo, in un periodo tumultuoso e di completa incertezza quale quello che stiamo vivendo. Come agiscono gli adattogeni sul nostro organismo

Già, ma in che modo le piante adattogene a ridurre i fattori di stress?

Sempre la dottoressa Powell chiarisce con parole molto semplici la questione: "queste specie botaniche interagiscono con l'asse ipotalamo-ipofisi-surrene (HPA) e con il sistema simpato-surrenale, entrambi coinvolti nella risposta del nostro corpo allo stress. Molti adattogeni possono modificare la produzione di ormoni e le risposte fisiologiche allo stress, offrendo alti livelli di energia psico-fisica, sostenendo anche e soprattutto le funzioni del sistema immunitario". Che, come noto, durante i periodi di stress risulta indebolito e meno reattivo.

Ecco alcuni dei principali adattogeni

Tra le specie adattogene più efficaci troviamo in pole position l'ashwagandha e il ginseng asiatico, molto indicati quando lo stress è di lunga durata. Alcune ricerche hanno suggerito che il basilico santo, o tulsi, può aiutare a ridurre i livelli di stress. Quando il problema è rappresentato dagli stati ansiosi, risultano particolarmente utili il ginseng siberiano (noto anche come eleutherococcus senticosus), la rodiola e la schisandra. Ciascuno di essi ha una spiccata proprietà: si va dal ginseng siberiano, fortificante del sistema immunitario e della resistenza fisica, alla rodiola, energizzante e amica della memoria, mentre la schisandra migliorerebbe la funzionalità epatica e i problemi gastrointestinali. Va tuttavia ricordato che la ricerca scientifica ha ancora molto da scoprire in materia, ma le potenzialità sono tante e incoraggianti.

Ecco una selezione dei nostri prodotti che contengono adattogeni:

Magic Potion - Cacao Drink 

Eleutrin - Tonico adattogeno 

Ayurvedic Detox  - Moringa e Tulsi (basilico sacro)

Ti piacerà anche