Magazine: News e curiosità dal mondo del Juicing e Detox

Scopri il segreto di una sana alimentazione: cibi freschi e bío, non trattati!

Consumare cibi crudi, che non abbiano subìto trattamenti industriali, come succhi freschi e naturali, è un grande beneficio per l’organismo e per la salute.

Il mondo del bio e dell’alimentazione naturale hanno sempre più seguaci: negli ultimi anni il numero di persone che desiderano avvicinarsi a uno stile di vita più sano sta crescendo esponenzialmente. Ci sono aziende che hanno fatto di questo connubio fra salute ed etica il core business, puntando sulla freschezza dei propri prodotti, come i succhi di frutta con spremitura a freddo. Il mantenimento delle proprietà benefiche e la collaborazione con aziende agricole sul territorio che garantiscano agricoltura a Km 0, rispettando in questo modo anche l’ambiente: questi i due plus più evidenti. Da un articolo apparso su Greenbiz.it, il mercato del biologico è in salute, in controtendenza rispetto all’alimentare “normale”, in calo dello 0,1%. Al Sana, la fiera internazionale del biologico, di Bologna si è parlato davvero tanto sia di grossi numeri che di quanto possa essere conveniente e sicuro investire nel bio. (Tutti i dati sono reperibili nel pdf linkato a fondo articolo)

Biologico e dieta liquida: c’è chi dice no… ma non ha ragione. 

Ci sono, ovviamente, molti detrattori del vivere crudo, della dieta liquida e del biologico: c’è chi sostiene non abbiano valori aggiunti dal punto di vista nutrizionale, e c’è addirittura chi ne sostiene la pericolosità. Non è così, nella realtà, e lo confermano sia la scienza sia la tradizione. La dieta liquida serve per dimagrire, infatti, e questo è certo, ma serve soprattutto per ritrovare un corretto funzionamento dell’organismo e un livello di energia invidiabile. Cosa mangiare per seguire la dieta liquida?

Juice and cleanse, il potere dei batteri buoni

La risposta è: succhi freschi, derivanti da agricoltura biologica e biodinamica. Gli ingredienti vengono lavorati solamente con un processo di pressatura freddo, quindi né centrifugati né pastorizzati, in modo che non ci sia alcuna fonte di calore che potrebbe “ucciderebbe” preziosi micronutrienti come vitamine, sali minerali, antiossidanti e, perché no, anche batteri. La dieta del succo di frutta, infatti, prevendendo appunto il consumo di un prodotto fresco e crudo, implica necessariamente la presenza di alcuni batteri, che sono però benefici per il transito intestinale e il rinforzo delle difese immunitarie. Il juicing e la pastorizzazione sono sostanzialmente antitetici: alcune ricerche recenti affermano che la pratica eccessiva della sterilizzazione degli alimenti sarebbe la causa dell’aumento delle allergie e delle intolleranze alimentari riscontrato negli ultimi anni. 

Sana, il pdf riassuntivo della conferenza bio: Bioretail: Tutti i dati 2015 sul biologico