Magazine: News e curiosità dal mondo del Juicing e Detox

Il rito del tè è di design. A ognuno la sua teiera.

Austera, eccentrica, iconica, pop. Fra i tanti oggetti del quotidiano, la teiera stuzzica da sempre l’immaginazione dei designer e assume ogni volta un carattere diverso. Protagonista del moderno rito del tè, è lei a dare tono e stile a questa pausa così amata. E allora, a ognuno la sua teiera.

Rilassante purezza

Volete vivere il vostro tè come una pausa di meditazione e relax, dove anche le forme di teiera e tazze comunichino distensione e armonia? L’ideale è TAC, progetto di Walter Gropius, prodotta da Rosenthal. Un vero gioiello di funzionalità e forma dal padre del razionalismo. Linee arrotondate e essenziali in porcellana. Rigore gentile di impronta nordica, questa volta in acciaio, per la teiera, disegnata negli anni ’60 da Arne Jacobsen e da allora una vera icona.

Stelton Iconic Cylinda Line

Labirinti misteriosi e incastri perfetti

Grandi designer e teiere, interpretate in bianco e nero. La teiera Labirinto di Giò Ponti invita a vivere un rito del tè un po’ misterioso e elegantissimo. Se amate la semplicità che nasce dall’intelligenza, MBTK 24 Si, teiera disegnata nel 1924 da Marianne Brandt e ora al MOMA di New York. Un gioco di quadrati e cerchi in bianco e nero. Impeccabile.

Poesie finlandesi

Per una pausa del tè da sognatori, ci vuole una teiera di Marimekko. Ognuna un piccolo quadro-racconto. Da ammirare mentre sorseggiate il vostro tè preferito, lasciando andare la mente in luoghi lontani.

Humor nero bollente

Quattro chiacchiere attorno a un tè e a una teiera che fa sorridere. Creata da Maurizio Cattelan e Pierpaolo Ferrari. Fa parte dell’irriverente collezione Toiletpaper di Seletti

Geometria trasparente

Il colore ambrato del tè che si spande nell’acqua durante l’infusione è qualcosa di ipnotico. Per godervi questo piccolo e lento spettacolo, magnifica la teiera in vetro progettata da Wilhelm Wagenfeld nel 1932. Ma se volete averla, ci vuole un viaggio a New York! Fa parte delle icone della MOMA Collection e la si trova esclusivamente al MOMA store.

Marianne Brandt teapot

Piccole follie british

Se amate prendere il tè con tutti i crismi del più sofisticato stile british, non potrete farne a meno. Form, design di Tom Dixon, interpreta il teatime britannico con spirito di tradizione mescolato a un pizzico di follia. Il tipico design a sfera della classicissima teapot inglese viene risolto con materiali insoliti e preziosi. Ottone bagnato in oro e manico rivestito in pelle nera.

Ricordi indiani

Per un tè da veri intenditori, le teiere della serie India memories immaginate da Ettore Sottsass. Praticamente introvabili, ma bellissime anche solo da guardare, mescolano forme quasi futuriste a suggestioni provenienti da sculture e templi dell’India, culla millenaria del tè.