Magazine: News e curiosità dal mondo del Juicing e Detox

11 Cibi che aumentano la potenza cerebrale

Potete scegliere gli alimenti per prevenire il gonfiore, evitare l’infiammazione e avere una pelle radiosa – ma cosa ne dite di aumentare la vostra potenza cerebrale ogni volta che riempite il piatto?

La relazione fra dieta e salute del cervello – da come rendere più acuta la mente e la memoria fino alla prevenzione per l’Alzheimer con largo anticipo – ultimamente si è guadagnata le luci della ribalta, e Rebecca Katz, MS, autrice del libro scientifico di ricette The Healthy Mind Cookbook, è all’avanguardia di questo movimento.

“Prima gli scienziati ritenevano che con il passare degli anni le cellule cerebrali morissero” afferma Katz, che è anche executive chef di Food As Medicine e fondatrice dello Healing Kitchens Institute a Bolinas, California. "Ora, in realtà stiamo vedendo che le nostre cellule cerebrali possono rigenerarsi – cosa che si basa in larga misura su come mangiamo e come facciamo esercizio. Se consumate una dieta di cibi integrali naturalmente vi prendete cura del vostro corpo, ma ci sono in realtà alcuni alimenti che sono più importanti per il cervello.”

Volete sapere quali? Ecco gli 11 cibi che secondo Katz dovreste assumere per rafforzare i muscoli mentali fin da subito.

Lenticchie

Le lenticchie sono piene della vitamina B e di foliati, amici del cervello, che aiutano a mantenere l’acutezza mentale con il passare degli anni; Tiamina e vitamina B6 danno maggior concentrazione ed energia; ferro, importante per le funzioni cognitive delle donne durante gli anni di fertilità, e zinco, che si dice essere un aiuto per la memoria.

Menta

Un’ottima fonte di vitamina A, che può aiutare ad aumentare le capacità di apprendimento e ad incrementare la plasticità cerebrale, è ricca di vitamina C, che si dice possa proteggere contro il declino cognitivo, e per altri motivi, meno ovvi.

In uno studio, l’aroma della menta ha aiutato ad aumentare capacità di allerta e memoria. In un altro, ha aiutato i soggetti del test ad eseguire meglio compiti impiegatizi base come digitazione e memorizzazione.

Semi di Zucca

I semi di zucca, alias pepite, consegnano dosi generose di ferro oltre al trio minerale di potassio, magnesio e calcio, i quali Katz afferma siano degli agenti in grado di ritardare il declino cognitivo.

Cavolfiore

Alcuni cibi hanno proprio un aspetto che fa intendere che debbano fare bene al cervello. Prendete il cavolfiore. Proprio come le noci, che ricorda visivamente il cervello. E per l’appunto, il cavolfiore è una superstar in fatto di miglioramento cerebrale. È un’ottima fonte di vitamina K, che si dice mantenga la mente acuta con l’andare degli anni e che aumenti la memoria, così come il folato.

Sardine

Il vostro cervello adora questi pescetti. Infatti, Katz li chiama “Prozac in scatoletta,” dato che le sardine sono cariche di vitamina B 12, che è stato dimostrato aiutare la memoria e ad allontanare la depressione. Inoltre sono una fonte ricca di acidi grassi omega 3, che aiutano a mantenere attivo il cervello, e sono ricche di niacina, che stimola l’energia mentale.

Mandorle

Le mandorle possono aiutare il corpo a combattere l’infiammazione in modo tale da migliorare l’umore e rallentare il declino mentale derivante dall’età, oltre ad aumentare i livelli del neurotrasmettitore serotonina, che è “associato a meno sbalzi d’umore e minor depressione“. Cosa ottima perché sono anche deliziose.

Barbabietola

Le barbabietole sono cibo per il cervello di primo ordine. Sono ricche di nitrati, ed è stato dimostrato che questi aiutano ad aumentare il flusso sanguigno verso le parti del cervello relative al funzionamento esecutivo, contengono molta vitamina B9, che può aiutare il funzionamento cognitivo e ritardare l’insorgenza della demenza senile, e sono ricche di carotenoidi, che possono aiutare a migliorare il funzionamento cognitivo e ad allontanare la depressione. Ricordatevele per la vostra insalata.

Anacardi

Gli anacardi sono un’ottima fonte di due minerali che aumentano la capacità cerebrale: zinco e magnesio. Lo zinco è importante perché livelli bassi di questo minerale sono associati alla depressione, e può migliorare anche la memoria, mentre il magnesio è stato dimostrato aiutare a regolare meglio il sonno e migliorare le capacità di apprendimento.

Cannella

La cannella fornisce alcuni benefici antiinfiammatori, che possono migliorare anche il funzionamento generale del cervello. Inoltre libera alcune proteine speciali nel cervello chiamati fattori neurotrofici, i quali possono aiutare il cervello a generare nuovi neuroni e a mantenere in salute quelli vecchi.

Cioccolato Fondente

Il cacao che regala al cioccolato fondente il sapore che da assuefazione è carico del potere antiossidante e ottimo per la memoria dei flavonoidi. In due studi recenti, il consumo di cacao è stato collegato a punteggi più alti sui testi cognitivi. Il cioccolato fondente inoltre è un toccasana per il sistema cardiovascolare, e un cuore sano aiuta a mantenere anche il cervello in attività.

Fate attenzione, però: il latte sembra interferire con l’abilità del corpo di accedere al potere dei flavonoidi, quindi questi benefici non si applicano al cioccolato al latte, e potrebbe anche essere meglio tenersi alla larga dal latte quando ci gustiamo il cioccolato fondente.

Zenzero

Molte donne provano una perdita di acutezza mentale quando entrano nella mezza età, ma è stato dimostrato che lo zenzero aiuta ad evitare che questo accada. Un altro studio sulle donne in fase post-menopausale ha mostrato che lo zenzero aumenta le abilità mnemoniche e la capacità di concentrarsi.