30 May 2021

Marzia Nicolini

Intervista : Francesca Romana Di Giuseppe

Vi presentiamo un'esperta di pranic healing, con la quale noi di Depuravita collaboriamo da anni, condividendone gli intenti e l'approccio alla guarigione. Con base a Roma, Francesca pratica anche a distanza ed è anche molto esperta in cristalloterapia. Il suo fiore all'occhiello è senza dubbio il trattamento di Pranic Face Lifting and Body Sculpting: in seduta individuale, lascia alla persona la possibilità di immergersi in una meditazione che ha un potente effetto di pulizia psichica. Nel frattempo, il trattamento si svolge per mezzo dei cristalli, attraverso la rimozione delle opprimenti congestioni psico-fisiche del viso, rilasciando poi una benefica energia pranica idratante, rassodante e rigenerante. Parola all'esperta.

Per chi non lo sapesse, cosa si intende esattamente per pranic healing? Quando, dove, come nasce questa tecnica?

Con il termine Pranic Healing ci si riferisce ad una tecnica di pulizia ed energizzazione del corpo energetico, che si compone principalmente di aura, chakra e meridiani. Ad averla studiata e poi diffusa in tutto mondo, a partire dal 1987, è Master Choa Kok Sui, insegnante e uomo d'affari filippino. Allo stato attuale, il Pranic Healing é diffuso in più di 120 paesi.

Quale il suo scopo?

Attraverso il Pranic Healing il nostro corpo energetico può essere pulito dalle varie congestioni e messo in condizione di ricominciare a trasportare in maniera efficiente l'energia, o prana, alle diverse parti del corpo. Restituendo in questo modo salute, vitalità e serenità.

Come avviene una tua seduta di Pranic Healing?

Dura circa un'ora, durante la quale viene per prima cosa effettuata un'analisi energetica dello stato dei chakra, livello energetico, tipo di blocchi. Per esempio si può andare dal blocco puramente fisico alle energie di stress, ansia, rabbia. A seguire, queste congestioni energetiche vengono rimosse, con il semplice uso delle mani o con l'ausilio di cristalli, mentre i chakra e la parte interessata vengono riforniti di energia pranica nuova dall'operatore. A questo punto, il corpo energetico, pulito ed energizzato, è in grado di far circolare il prana in tutto il corpo, da cui la sensazione di vitale benessere.

Come ti sei formata per diventare esperta in questa pratica?

Ho partecipato al corso base di Pranic Healing nel 2005 e da allora ho continuato il mio percorso con Francesca Angrisano, allieva diretta di Master Choa Kok Sui. Ho frequentato la scuola di formazione per Pranic Healers di Roma, presso l'Accademia di Pranic Healing, ed è qui che dal 2009 ho cominciato la mia attività di terapeuta. Ad oggi sono ufficialmente una healer full time, oltre che istruttrice di Pranic Healing livello base. 

Veniamo al beauty: in che modo il Pranic Healing può aiutare a ridurre rughe e, complessivamente, migliorare l'aspetto del viso?

Dal 2014 ho cominciato ad utilizzare la tecnica del Pranic Face Lift and Body Sculpting di Master Choa Kok Sui, una tecnica straordinaria per levigare le rughe, rimodellare il corpo, ridurre il peso e tenere sotto controllo la fame nervosa. Come detto prima, il/la cliente pratica una Meditazione mentre riceve il trattamento; una parte delle energie da stress, ansia e mancanza di autostima vengono naturalmente rimosse in questo modo; contemporaneamente, anche la pulizia energetica si concentra sulla rimozione di queste forme pensiero. Ogni ruga viene alleggerita da energie di dolore e/o di trauma accumulatesi negli anni. Successivamente le rughe vengono letteralmente riempite con energia pranica nuova, che, dolcemente, leviga e rimpolpa il viso. Infine, le cellule verranno idratate e rigenerate grazie alla proiezione dell'appropriata energia pranica.

Lato corpo, invece?

La silhouette viene rimodellata con l'uso di energia pranica rassodante; anche in questo caso si procede innanzitutto alla pulizia di energie congeste dalle singole zone del corpo.

E quindi, qual è il risultato finale?

Un senso di pace, tranquillità e rinnovato amore verso se stessi. Un viso pulito, luminoso e più sodo. Rughe mano a mano sempre meno evidenti; ovviamente l’effetto filling richiede almeno 5-6 sedute e varia anche in base all’età del/la cliente. Corpo più sodo e rimodellato.

Quali sono i principali falsi miti da sfatare sul Pranic Healing?

A differenza di quello che molti credono, il Pranic Healing non prevede alcun contatto fisico. E – aspetto importante - non intende in alcun modo sostituire la medicina ufficiale, quanto, piuttosto, affiancarsi ad essa come arte e scienza dell'energia qual'è.

Cosa succede a una persona che non risolve i propri nodi energetici?

Il Pranic Healing sa rimuovere i blocchi che si manifestano sul piano fisico energetico, mettendo la persona in condizione di gestire diversamente (meglio) le sue emozioni e le sue reazioni ad esse. Ciò non significa che la persona trattata non abbia la responsabilità del lavoro interiore da compiere su se stessa. Il Pranic Healing vuole essere un ponte verso la spiritualità. Secondo la mia esperienza, infatti, dalla consapevolezza del mondo dell'energia si può arrivare ad un percorso spirituale.

In che modo?

Attraverso la pratica della meditazione, della purificazione interiore e a imparando altre tecniche lasciate in eredità dal Maestro Choa.

Quali sono gli effetti, visibili e non, del Pranic Healing?

Ci permette di avere un'aura più pulita, più vitale, più luminosa, mantenendoci in buona salute, più sereni e, di conseguenza, più belli!

Ti piacerà anche